Il tuo browser non supporta JavaScript!

Maria Lodovica Arduini

Scritti dell'autore

Anselmo di Laon, Ruperto, sant’Agostino digital
formato: Articolo | AEVUM - 2006 - 2
Anno: 2006
Sulla base di una attenta analisi comparativa delle Fonti, comprese quelle rupertiane (in particolare De voluntate Dei, De omnipotentia Dei e Libro primo del De apologeticis) si sono ricostruite le varie fasi dell’intera vicenda relativa alla celebre controversia teologica sull’origine del problema del male (con riferimento ad alcuni luoghi testuali dell’Enchiridion di sant’Agostino), controversia che vide schierati da una parte i magistri di Laon, soprattutto Anselmo, dall’altra Ruperto, non ancora abate di Deutz. È emersa tutta l’infondatezza della polemica messa in atto da Anselmo nei confronti del giovane monaco di San Lorenzo in Liegi, una polemica che lo costrinse prima a lasciare il proprio monastero per mettersi sotto la forte protezione di Cunone di Siegburg e poi ad affrontare in Liegi un vero e proprio processo, che ebbe l’esito di scagionarlo pienamente.
€ 6,00
Il problema christianitas in Guiberto di Nogent digital
formato: Articolo | AEVUM - 2004 - 2
Anno: 2004
Per indagare adeguatamente il valore ed il significato del termine christianitas che ricorre in due opere di Guiberto di Nogent-sous-Coucy i Dei gesta per Francos e il De sanctis et eorum pigneribus si è ritenuto necessario ripercorrere — sia pur a grandi linee — la stessa storia del termine risalendo alle sue origini ed indicandone l’evoluzione significante dalla prima decade del secondo secolo dopo Cristo al secolo dodicesimo: è così emerso all’indagine che Guiberto fa uso del termine christianitas in una dimensione innegabilmente problematica.
€ 6,00
‘Sola ratione’ in Guiberto di Nogent digital
formato: Articolo | AEVUM - 2003 - 2
Anno: 2003
Guiberto di Nogent, che fu discepolo di Anselmo, risulta essere attento e convinto testimone del suo stesso ‘progetto educativo’ di rinnovamento anche metodologico, non solo delle linee teologiche, razionali e mistiche ad un tempo, ma soprattutto in quel lasciare emergere, all’inizio del Libro quarto del De sanctis et eorum pigneribus, il valore dirompente e liberatorio del sola ratione, per contraddire razionalmente le false opinioni dei monaci di San Medardo in Soissons su di un culto delle reliquie dei santi, che egli svèla essere solo mèra superstizione.
€ 6,00
 

Consulta l'archivio

Pinterest