Il tuo browser non supporta JavaScript!

Ambrosianus C 222 inf. (Graecus 886): il codice e il suo autore (seconda parte)

digital Ambrosianus C 222 inf. (Graecus 886): il codice e il suo autore (seconda parte)
Articolo
rivista AEVUM
fascicolo AEVUM - 2004 - 2
titolo Ambrosianus C 222 inf. (Graecus 886): il codice e il suo autore (seconda parte)
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 09-2017
issn 0001-9593 (stampa) | 1827-787X (digitale)
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Varie annotazioni dichiarano che il copista principale e possessore del codice fu allievo di Giovanni Tzetzes e di Camatero e collocano la sua attività a Costantinopoli durante il regno di Isacco II Angelo, in un ambiente prossimo alla cancelleria imperiale. Vengono inoltre indicate le fonti testuali per Pindaro, Dionigi il Periegeta e Teocrito. Fra i testi editi si segnala un portolano da Costantinopoli a Cipro e a Rodi.