Il tuo browser non supporta JavaScript!

Eugenio Montale o della classicità senza classicismo

digital Eugenio Montale o della classicità senza classicismo
Articolo
rivista AEVUM
fascicolo AEVUM - 2004 - 1
titolo Eugenio Montale o della classicità senza classicismo
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 09-2017
issn 0001-9593 (stampa) | 1827-787X (digitale)
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Da sempre ritenuta estranea a quella tradizione classica che occupa un posto di rilievo nella letteratura italiana, la poesia di Montale può invece offrire qualche sorpresa proprio su questo terreno di indagine. I motivi qui presi in esame sono da una parte il rifiuto della poesia paludata, espresso attraverso l’opposizione fra via larga e battuta e sentiero stretto e malagevole (I limoni); dall’altra l’immagine della “casa sulla scogliera” come luogo-simbolo attraversato dal flusso inarrestabile del tempo (La casa dei doganieri). Il primo si colloca in una catena intertestuale che ha il suo anello iniziale nel prologo degli Aitia callimachei, il secondo sfocia nel singolare riuso della celebre ode a Leuconoe di Orazio (carm. 1, 11).