Il tuo browser non supporta JavaScript!

Memorie d’Oriente: la traslazione del braccio di san Filippo a Firenze nel 1205

digital Memorie d’Oriente: la traslazione del braccio di san Filippo a Firenze nel 1205
Articolo
rivista AEVUM
fascicolo AEVUM - 2004 - 2
titolo Memorie d’Oriente: la traslazione del braccio di san Filippo a Firenze nel 1205
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 09-2017
issn 0001-9593 (stampa) | 1827-787X (digitale)
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Nel 1205 giunse a Firenze la reliquia del braccio di san Filippo, il cui invio era stato voluto dal patriarca di Gerusalemme Monaco, di origine fiorentina. Attraverso l’analisi dell’Instrumentum translationis redatto per l’occasione, della sua tradizione manoscritta e degli echi che la traslazione della reliquia produsse nelle cerimonie liturgiche cittadine viene messo in luce il valore politico e spirituale che le reliquie provenienti dalla Terrasanta assunsero dall’inizio del XIII secolo per la lotta contro l’eresia e la costruzione dell’identità civica di Firenze, innalzata alla dignità di “nuova Gerusalemme”.