Il tuo browser non supporta JavaScript!

Le biblioteche dei Seminari. Linee d’interpretazione di un patrimonio poco conosciuto

digital Le biblioteche dei Seminari. Linee d’interpretazione di un patrimonio poco conosciuto
Articolo
rivista AEVUM
fascicolo AEVUM - 2004 - 3
titolo Le biblioteche dei Seminari. Linee d’interpretazione di un patrimonio poco conosciuto
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 2004
issn 0001-9593 (stampa) | 1827-787X (digitale)
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

A partire dal patrimonio librario posseduto dai Seminari italiani, si offrono linee d’interpretazione, che individuano caratteristiche comuni alle biblioteche di tali istituti formativi e tentano di segnalare alcune ragioni storiche della varia stratificazione nei loro fondi antichi. Fornire a docenti e discenti libri di sussidio per la formazione e la spiritualità del clero risulta essere la originaria e principale funzione della biblioteca di ogni seminario. Un’appendice presenta i testi dei secoli XVIII-XX, rinvenuti nella Biblioteca del Seminario vescovile di Lodi, relativi alla organizzazione dei seminari e dei programmi di studio per il clero.

Consulta l'archivio

Pinterest