Il tuo browser non supporta JavaScript!

Francesco Birago e il suo commento alla Gerusalemme Conquistata (1616)

digital Francesco Birago e il suo commento alla Gerusalemme Conquistata (1616)
Articolo
rivista AEVUM
fascicolo AEVUM - 2004 - 3
titolo Francesco Birago e il suo commento alla Gerusalemme Conquistata (1616)
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 09-2017
issn 0001-9593 (stampa) | 1827-787X (digitale)
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

La fama di cui godette lo scrittore Francesco Birago (1562-1640?) è rimasta per lungo tempo legata ai suoi trattati d’argomento cavalleresco, di cui si servì Alessandro Manzoni. Ma Birago è stato anche il solo commentatore della versione definitiva del poema tassiano. Seguendo i rimandi dell’autore ad artisti e letterati come Figino, Borgogni e Comanini, contenuti nelle sue Dichiarationi sopra la Gerusalemme conquistata, anch’esse tra le fonti dei Promessi sposi, è possibile sia tentare una parziale ricostruzione dell’ambiente culturale della Milano di primo Seicento, sia osservare alcuni esiti della polemica letteraria legata ai nomi di Tasso e Mazzoni. Infatti, è proprio la Difesa di Dante di Iacopo Mazzoni che Birago paradossalmente utilizza per legittimare le scelte poetiche del Tasso, ponendosi così in linea con le tendenze manifestate dalla letteratura del XVII secolo.

Consulta l'archivio

Pinterest