Il tuo browser non supporta JavaScript!

AEVUM - 2004 - 3

digital AEVUM - 2004 - 3
Fascicolo digitale
rivista AEVUM
fascicolo 3 - 2004
titolo AEVUM - 2004 - 3
editore Vita e Pensiero
formato Fascicolo digitale | Pdf

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Sommario

Per Agostino Sottili, in memoria
pagine: 2 Scarica
Der Begriff auctoritas bei Coluccio Salutati
di Benedikt Konrad Vollmann pagine: 12 Scarica
Abstract
An examination of the meaning of auctoritas in Salutati’s writings reveals remarkable changes in the use of the term: official authority has to liaise with individual qualities, and the authority of superior knowledge cannot be accepted without previous assessment of reasonable proof. The submission of authority to individual criticism leads the way from the middle ages to modern times.
Sopra due frammenti ritrovati del Priamus di Gianantonio Flaminio
di Franco Gualdoni pagine: 19 Scarica
Abstract
Il ritrovamento di due consistenti frammenti del Priamus di Gianantonio Flaminio in un codice della Bibl. Marciana (lat. XIV 262 [4719]) rende meno esigua la raccolta di testi umanistici pervenutici nel genere tragico. Perduto nella versione completa, il Priamus fu oggetto di assidue cure da parte dell’autore che si proponeva di mandarlo alle stampe, come si desume da diverse sue lettere. Le critiche ricevute da qualificati lettori, e tra essi Giovan Battista Pio, causarono forse l’abbandono di tale proposito e un conseguente cambiamento degli interessi letterari del Flaminio. I frammenti riportati in appendice denotano l’estensione e i limiti del suo riferimento a Seneca come modello.
Le rime spirituali di Vittoria Colonna nel codice Vaticano donato a Michelangelo
di Claudio Scarpati pagine: 25 Scarica
Abstract
Le rime spirituali di Vittoria Colonna contenute nel manoscritto Vat. lat. 11593, donato a Michelangelo verso il 1541, rappresentano lo stato della ricerca poetica di lei alcuni anni prima dell’edizione Valgrisi 1546. La grande statura del destinatario fa del codice Vaticano un testimone vivo dei temi di meditazione che l’autrice sentiva di proporre al suo interlocutore in anni di intense discussioni religiose.
I doni ritrovati: le due “Storie venete” del Bembo appartenenti alla Biblioteca Federiciana di Fano
di Andrea Del Ben pagine: 6 Scarica
Abstract
Carlo Gualteruzzi was the executor of Pietro Bembo and the postumous publisher of his works. A document in the Archivio di Stato di Fano reveals that Gualteruzzi offered as gift a printed edition of Historiae Venetae to the council of his hometown in 1552. A research in the Biblioteca Comunale Federiciana of Fano confirms that the book is still preserved in that library and that there is another volume, a copy of Bembo’s Historia vinitiana, also given by Gualteruzzi to Fano’s confalonieri.
Sinica Federiciana. Il fondo antico dell’Ambrosiana
di Pier Francesco Fumagalli pagine: 47 Scarica
Abstract
Milano, con l’apertura dell’Ambrosiana fondata da Federico Borromeo all’inizio del Seicento, fu al centro di un ambizioso programma di studi orientali, che comprendevano anche la cultura cinese. Due dei gesuiti missionari in Cina, il letterato Nicola Trigault e lo scienziato linceo Johann Terrenz Schreck, ebbero frequenti incontri con il Borromeo, procurando alla biblioteca il primo nucleo di antichi libri, documenti e cimeli cinesi. Di questa prima collezione Sinica Federiciana, comprendente opere a stampa xilografica edite tra il 1540 circa e il 1623, si ricostruisce la storia e il catalogo, grazie alle più recenti scoperte avvenute nel 2003: tra queste, anche un piccolo manoscritto attribuibile allo Schreck, qui interamente pubblicato, ed uno dei primi calchi della stele cristiana sino-siriaca di Xi’an.
Francesco Birago e il suo commento alla Gerusalemme Conquistata (1616)
di Rosaria Antonioli pagine: 26 Scarica
Abstract
La fama di cui godette lo scrittore Francesco Birago (1562-1640?) è rimasta per lungo tempo legata ai suoi trattati d’argomento cavalleresco, di cui si servì Alessandro Manzoni. Ma Birago è stato anche il solo commentatore della versione definitiva del poema tassiano. Seguendo i rimandi dell’autore ad artisti e letterati come Figino, Borgogni e Comanini, contenuti nelle sue Dichiarationi sopra la Gerusalemme conquistata, anch’esse tra le fonti dei Promessi sposi, è possibile sia tentare una parziale ricostruzione dell’ambiente culturale della Milano di primo Seicento, sia osservare alcuni esiti della polemica letteraria legata ai nomi di Tasso e Mazzoni. Infatti, è proprio la Difesa di Dante di Iacopo Mazzoni che Birago paradossalmente utilizza per legittimare le scelte poetiche del Tasso, ponendosi così in linea con le tendenze manifestate dalla letteratura del XVII secolo.
Zu Comenius’ Didactica Magna
di Bengt Löfstedt pagine: 3 Scarica
Abstract
I Didactica magna di Jan Amos Komenský (Comenius) furono pubblicati ad Amsterdam nel 1657. Di questa opera, importante nella storia della pedagogia e scritta in latino, sono qui identificate alcune fonti classiche e patristiche e alcune particolarità lessicali.
Le biblioteche dei Seminari. Linee d’interpretazione di un patrimonio poco conosciuto
di Paola Sverzellati pagine: 18 Scarica
Abstract
A partire dal patrimonio librario posseduto dai Seminari italiani, si offrono linee d’interpretazione, che individuano caratteristiche comuni alle biblioteche di tali istituti formativi e tentano di segnalare alcune ragioni storiche della varia stratificazione nei loro fondi antichi. Fornire a docenti e discenti libri di sussidio per la formazione e la spiritualità del clero risulta essere la originaria e principale funzione della biblioteca di ogni seminario. Un’appendice presenta i testi dei secoli XVIII-XX, rinvenuti nella Biblioteca del Seminario vescovile di Lodi, relativi alla organizzazione dei seminari e dei programmi di studio per il clero.
Manzoni: un nuovo autografo epistolare
di Corrado Viola pagine: 3 Scarica
Abstract
A Rovereto, nell’Archivio dell’Accademia degli Agiati, Collezione Marsilli, è stato rinvenuto l’autografo della lettera di Alessandro Manzoni a Michele Parma, datata 16 agosto 1825.
Balzac tra romanzo e melodramma: l’Histoire des Treize
di Luigi Derla pagine: 15 Scarica
Abstract
L’Histoire des Treize è una trilogia di romanzi di alta tensione drammatica e di grande interesse psicologico e sociale: Ferragus, La Duchesse de Langeais, La Fille aux yeux d’or, dei quali si esaminano interrelazioni, temi e stile, partendo dalla proposta di sostituire alla vetusta categoria del ‘realismo’ di Balzac quella del romanzo-melodramma, come più consona allo spirito sia di queste tre storie, sia dell’intera Comédie humaine.
Volti, gesti, movenze di alcune comparse nella Recherche du temps perdu
di Raffaele De Cesare pagine: 14 Scarica
Abstract
Lettura e commento di alcuni brani di A la recherche du temps perdu ove l’invenzione narrativa, l’eccellenza stilistica, l’afflato lirico imprimono intensa evidenza anche a personaggi irrilevanti nelle vicende del romanzo e di essi illuminano esemplarmente il ritratto. Culto del particolare irreprensibile che si suppone ereditato in Proust anche dalla ammirazione dello scrittore per i quadri del pittore olandese Jan Vermeer.
Padre Gemelli e la sua spiritualità francescana
di Francesco Mattesini pagine: 6 Scarica
Abstract
Prolusione tenuta il 5 novembre 2003 nell’Aula Magna dell’Università Cattolica del S. Cuore di Milano, in occasione della solenne inaugurazione dell’a.a. 2003/04. Sono sinteticamente presentati i modelli e i temi francescani della spiritualità di padre Agostino Gemelli, fondatore e primo Rettore dell’Università Cattolica.
Luigi Sorrento e Giovanni Giannini
di Gian Luigi Bruzzone pagine: 23 Scarica
Abstract
Luigi Sorrento, professore di Filologia romanza all’Università Cattolica del S. Cuore dal 1924 al 1953, coltivò come importanti filoni di ricerca il folklore, la dialettologia e le tradizioni popolari. Giovanni Giannini (1867-1940), toscano, fu pure studioso assiduo di storia del costume, di dialetti e letteratura popolare. Sono qui pubblicate ventisei lettere di Sorrento a Giannini, degli anni dal 1928 al 1938, attualmente conservate fra le carte Giannini nell’Archivio di Stato di Lucca.
Recensioni
pagine: 34 Scarica
Abstract
D. PICCINI, Un amico del Petrarca: Sennuccio del Bene e le sue rime (A. Menichetti), p. 885 - Il codice Parigino latino 7880.1 Iliade di Omero tradotta in latino da Leonzio Pilato con le postille di Francesco Petrarca, a c. di T. ROSSI (M. Petoletti), p. 887 - Libri e lettori a Brescia tra Medioevo ed età moderna. Atti della giornata di studi (Brescia, Università Cattolica, 16 maggio 2002), a c. di V. GROHOVAZ (G. Frasso), p. 894 - Libri a stampa postillati. Atti del Colloquio internazionale, Milano, 3-5 maggio 2001, a c. di E. BARBIERI e G. FRASSO (E. Sandal), p. 900 - Stendhal et l’État, textes réunis par B. DIDIER (R. de Cesare), p. 903 - J. BOUDARD, Rome au XIXe siècle (R. de Cesare), p. 905 - Una pastorale della comunicazione. Italia, Ungheria, America e Cina: l’azione dei Gesuiti dalla fondazione allo scioglimento dell’Ordine, a c. di D. POLI (M. Iodice), p. 906 - M. BENEDETTI - S. GIANNINI - G. LONGOBARDI, Il cambiamento linguistico, a c. di M. MANCINI (C. Milani), p. 910 - Fortuna e vicissitudini di concetti grammaticali, a c. di G. GRAFFI (E. Scarpanti), p. 912 - The Cambridge History of the English Language, vol. VI: English in North America, ed. by J. ALGEO (D. Pezzini), p. 914
Annunzi bibliografici
pagine: 16 Scarica
Abstract
M. WAGENDORFER, Studien zur Historia Austrialis des Aeneas Silvius de Piccolominibus (F. Forner), p. 919 - Gerolamo Cardano nel suo tempo. Atti del Convegno 16-17 novembre 2001, Castello Visconti di San Vito, Somma Lombardo, Varese (S. Stucchi), p. 920 - P. PELLEGRINI, Pierio Valeriano e la tipografia del Cinquecento. Nascita, storia e bibliografia delle opere di un umanista (A. Ledda), p. 921 - J. LIPSIUS, Politica. Six books of politics or political instruction, ed. by J. WASZINK (R. Ferro), p. 923 - P. METASTASIO, Drammi per musica, a c. di A. L. BELLINA (G. Bucchi), p. 925 - D. BEAUVOIS, La Pologne. Histoire, société, culture (J.W. Wos´), p. 926 - T. DE MAURO - M. VEDOVELLI - M. BARNI - L. MIRAGLIA, Italiano 2000. I pubblici e le motivazioni dell’italiano diffuso fra stranieri (C. Milani), p. 927 - Lesser-used languages and romance linguistics, a c. di T. DE MAURO - S. SUGETA (C. Milani), p. 928 - Niccolò Tommaseo. A 200 anni dalla nascita. Atti del Convegno di studi, Udine 2 ottobre 2002, a c. di S. CATTALINI (C. Milani), p. 928 - L. SASSO, Nomi di cenere. Percorsi di onomastica letteraria tra Ottocento e Novecento (C. Milani), p. 928 - P.M. BERTINETTO, Tempi verbali e narrativa italiana dell’Otto/Novecento. Quattro esercizi di stilistica della lingua (C. Milani), p. 929 - Modelli recenti in Linguistica. Atti del Convegno della Società Italiana di Glottologia, Macerata, 26-28 ottobre 2000, a c. di D. MAGGI e D. POLI (C. Milani), p. 929 - Dalla linguistica areale alla tipologia linguistica. Atti del Convegno della Società Italiana di Glottologia, Cagliari, 27- 29 settembre 2001, a c. di I. LOI CORVETTO (C. Milani), p. 930 - W. BELARDI, Breve storia della lingua e della letteratura ladina (C. Milani), p. 931 - Sguardi reciproci. Vicende linguistiche e culturali dell’area italofona e germanofona. “Parallela 10”. Atti del X Incontro italo-austriaco dei linguisti, Gorizia, 30-31 maggio - Udine 1 giugno 2002, a c. di R. BOMBI e F. FUSCO (C. Milani), p. 931 - F. TOSO, I Tabarchini della Sardegna. Aspetti linguistici ed etnografici di una comunità ligure d’oltremare (C. Milani), p. 932 - G. BRINCAT, Malta. Una storia linguistica (C. Milani), p. 932 - G. CIFOLETTI, La lingua franca barbaresca (C. Milani), p. 933 - U. RAPALLO, L’umorismo verbale e non-verbale, “nostro” e “altro” antico e moderno (C. Milani), p. 933
Sommario generale dell’annata
pagine: 7 Scarica

Consulta l'archivio

Pinterest