Il tuo browser non supporta JavaScript!

Rivalutazione di una variante in Ovidio, Fast. I 310, alla luce di un verso tramandato dal florilegio prosodico Exempla diversorum auctorum

digital Rivalutazione di una variante in Ovidio, Fast. I
310, alla luce di un verso tramandato dal florilegio prosodico Exempla diversorum auctorum
Articolo
rivista AEVUM
fascicolo AEVUM - 2019 - 1
titolo Rivalutazione di una variante in Ovidio, Fast. I 310, alla luce di un verso tramandato dal florilegio prosodico Exempla diversorum auctorum
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 07-2019
doi 10.26350/000193_000038
issn 0001-9593 (stampa) | 1827-787X (digitale)
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

The IXth century prosodic florilegium Exempla diversorum auctorum transmits the ovidian verse Fast. I 310 (ponemusque suos ad vaga signa dies) in a very corrupted form. By the analysis of the corruptions we can retrace the original form of the text, which probably had the lesson stata signa instead of the accepted vaga signa. A study of the context of the verse allows us to re-evaluate the variant, which seemed so far to be transmitted exclusively by recent witnesses of the Fasti.

keywords

Ovid, Fasti, astronomy, prosodic florilegia, manuscript tradition.