Sinica Federiciana. Il fondo antico dell’Ambrosiana - Pier Francesco Fumagalli - Vita e Pensiero - Articolo Aevum Vita e Pensiero

Sinica Federiciana. Il fondo antico dell’Ambrosiana

digital Sinica Federiciana. Il fondo antico dell’Ambrosiana
Articolo
rivista AEVUM
fascicolo AEVUM - 2004 - 3
titolo Sinica Federiciana. Il fondo antico dell’Ambrosiana
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 09-2017
issn 0001-9593 (stampa) | 1827-787X (digitale)
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Milano, con l’apertura dell’Ambrosiana fondata da Federico Borromeo all’inizio del Seicento, fu al centro di un ambizioso programma di studi orientali, che comprendevano anche la cultura cinese. Due dei gesuiti missionari in Cina, il letterato Nicola Trigault e lo scienziato linceo Johann Terrenz Schreck, ebbero frequenti incontri con il Borromeo, procurando alla biblioteca il primo nucleo di antichi libri, documenti e cimeli cinesi. Di questa prima collezione Sinica Federiciana, comprendente opere a stampa xilografica edite tra il 1540 circa e il 1623, si ricostruisce la storia e il catalogo, grazie alle più recenti scoperte avvenute nel 2003: tra queste, anche un piccolo manoscritto attribuibile allo Schreck, qui interamente pubblicato, ed uno dei primi calchi della stele cristiana sino-siriaca di Xi’an.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento